Salute dei denti.

0
140

Cura dei denti.

La salute dei denti è una parte fondamentale e che deve essere curata con attenzione per impedire la nascita di problematiche, come carie che possono portare alla loro perdita. La salute dentale si riferisce al significato più ampio del termine e riguarda l’intero apparato orale, quindi sia denti che gengive. Entrambi possono, infatti, essere colpiti da problematiche di varia natura se non curati in modo tempestivo attraverso una corretta igiene orale.

Salute dentale. Perché la salute dei denti è così importante?

La salute dei denti è altrettanto importante come la salute di qualsiasi altra parte del nostro corpo, poiché questi si rivelano fondamentali per la masticazione, grazie alla quale possiamo assumere il cibo che ci permette di rimanere in vita. Ma non si tratta solo di un fattore pratico e funzionale. Avere una bella dentatura può influenzare positivamente o negativamente, a seconda dei casi, l’aspetto sociale della nostra vita. Trascurando la salute dei denti si può compromettere il loro aspetto e il modo di parlare e interagire con gli altri, cosa che, a lungo andare, può portare una persona a isolarsi e non avere più contatti con il mondo esterno, per il timore di essere presa in giro, criticata o giudicata.

salutedeidenti

Igiene orale.

Mantenere una corretta salute dentale non è così complicato, ma si tratta di un susseguire di abitudini che devono essere insegnate fin dall’infanzia, in modo da trasformarle in gesti automatici. Per curare la propria igiene orale bisogna fare uso dello spazzolino, accompagnato da un buon dentifricio, almeno 2-3 volte al giorno e dopo i pasti, in modo da eliminare subito la placca e il tartaro che si sono formati. È fondamentale anche l’uso del filo interdentale, nonché l’approccio a un’alimentazione sana, dove l’eccessivo consumo di zuccheri e carboidrati può influire negativamente sulla salute dei denti.

Salute dei denti. I problemi alla bocca.

Le conseguenze di una cattiva igiene orale sono frequentemente associabili alla formazione di carie, che, se non curate, possono portare alla perdita dei denti infetti. Da considerarsi anche infiammazioni gengivali; queste patologie non sono sempre da collegare a una scorretta igiene, ma possono dipendere da vari fattori, tra cui anche il DNA. Per fare in modo di tenerle sotto controllo e prevenirle, occorre recarsi dal dentista ogni sei mesi per effettuare una visita di controllo e verificare lo stato della salute dei denti.