Cure dentali all’estero.

0
222

Come funziona il turismo dentale. Seconda parte.

Nel corso della prima parte abbiamo cominciato a comprendere il funzionamento di questa formula, ora vediamo gli altri punti.

La visita in Italia e nei paesi di origine che molte organizzazioni di turismo dentale offrono ai propri pazienti ha una doppia finalità :

capire il tipo di lavoro da svolgere ed effettuare un preventivo di spesa;

acquisire la fiducia del cliente che si sente maggiormente rassicurato prima di un eventuale viaggio, illustrandogli quindi tutto gli aspetti connessi al soggiorno ed al periodo di cura.

In questo incontro, il paziente potrà parlare direttamente con qualcuno ed ottenere risposte.

In effetti, la criticità di un’offerta di turismo dentale (il cosiddetto pacchetto chiavi in mano) è connessa al fatto di dover spostarsi in luogo mai visto e presso persone (seppur professionisti di qualità) mai incontrati sino a qual momento.

A seguito di questo incontro, si ottiene (da parte delle organizzazioni che gestiscono questa formula di business) una percentuale di risposte notevolmente più alte rispetto ad un’offerta tradizionale.

cure dentali all'estero

Turismo odontoiatrico. I costi ed i risparmi.

In genere si prospetta al cliente un risparmio anche del 60%.

Realisticamente parlando, il risparmio complessivo per un paziente che giunge dal Nord Italia (dove i costi per la cura dentale sono più alti rispetto al resto del Paese) per l’anno in corso, vanno dal 35 al 45% in media (poi naturalmente vi sono anche delle punte più elevate per alcune tipologie).

Si tratta certamente di un risparmio importante se si punta ad effettuare lavori che in Italia sono preventivati oltre i 7000 euro.

Diciamo che in questi ultimi anni la percentuale risparmiata è andata calando in quanto l’offerto di servizi low cost in Italia è cresciuta ampiamente.

Curarsi i denti all’estero. L’intervista.

Come preannunciato, diamo la parola ad un dentista italiano che nel tempo ha raccolto un po di informazioni su questo tipo di formula.

Ha voluto mantenere l’anonimato in quanto per un certo periodo ha collaborato con una di queste organizzazioni.

Conviene farsi curare i denti all’estero?

In linea di massima si.

Specie, quando il prezzo preventivato in Italia è superiore ai 7000 euro.

Cure dentali all’estero. Quando variano i prezzi fra Italia ed Est Europa?

In Italia, il preventivo relativo ad un certo lavoro varia a seconda di :

del tipo di studio dentistico;

della sua ubicazione (fra Nord e Sud ci possono essere anche parecchie differenze di prezzo da quanto ho appurato nel corso degli anni).

Si può ottenere qualche sconto pagando il lavoro in parte in ‘nero’.

Alla data attuale, la differenza fra Italia e studi dentistici collocati ad Est può arrivare anche al 40% in certi casi anche se le cose stanno variando poiché in Italia sto vedendo molte offerte al ribasso.

Un trend da quello che vedo destinato a rafforzarsi nei prossimi anni.

Si continua con l’intervista nel corso della prossima puntata.