Chirurgia dentale.

0
100

La chirurgia odontostomatologica.

La chirurgia dentale, o meglio conosciuta come chirurgia odontostomatologica, ha lo scopo di intervenire sul cavo orale, per mezzo di dentisti specializzati, ed effettuare degli interventi che richiederebbero, altrimenti, un ricovero. Si tratta di un modo per rendere molto più semplice la procedura al paziente, il quale la avvertirà come una normale cura dentistica pressoché indolore.

Chirurgia odontoiatrica. Di cosa si occupa.

La chirurgia orale non va confusa con quella maxillo-facciale, che tratta interventi di maggiore portata e che, in ogni caso, non va praticata presso uno studio odontoiatrico come nel caso della chirurgia dentale. Questa viene eseguita sotto anestesia locale, caratteristica che lo rende un semplice intervento come un altro eseguito dal dentista, facendo sentire al paziente una minore pressione, nonché perdita di tempo, rispetto a un ricovero. Anche il dolore non è differente da quello di un qualsiasi altro intervento odontoiatrico, poiché, grazie alla tecnologia attuale, esistono dei farmaci in grado di alleviare i fastidi post-intervento.

chirurgia dentale

Chirurgia odontostomatologica.

Si parla di chirurgia odontostomatologica quando l’intervento eseguito è paragonabile a una vera e propria operazione chirurgica e non si tratta più di otturare semplicemente un dente, ma occorre lavorare più in profondità per porre rimedio a problematiche gravi. La chirurgia dentale racchiude in sé diversi interventi e non è, quindi, possibile descrivere la sua funzione con semplicità e con un unico esempio.

Chirurgia dentale. I campi di applicazione.

Una delle operazioni più comuni è l’estrazione, che sia per un dente compromesso o per via di affollamento dentale. Ma il dentista specializzato in chirurgia orale ha molti altri ruoli e uno degli interventi più importanti e associabili a questa branca dell’odontoiatria è l’implantologia dentale e gli interventi collegati a scopo pre-implantare. Tra questi è incluso l’aumento osseo, per fare un esempio, ma la chirurgia dentale sostituisce anche l’endodonzia quando il suo utilizzo non risulta essere abbastanza per risolvere una problematica grave.

Il vantaggio della chirurgia odontoiatrica, come abbiamo detto, è che si risolve in maniera semplice e quasi del tutto priva di dolore. Deve essere praticata solo da medici specializzati in Chirurgia Odontostomatologica e che possono quindi, confermare la loro esperienza in questo ramo dell’odontoiatria con una laurea.