Amalgama dentale.

0
69

Amalgama mercurio. Un vecchio modello di otturazione.

Con il termine “amalgama dentale” viene indicata quella particolare otturazione che veniva eseguita, principalmente, circa 20 anni fa, prima della comparsa di soluzioni alternative. La sua caratteristica è quella di essere composta da diversi tipi di metalli, con un’alta percentuale di mercurio. Proprio per questo motivo, dagli anni ’90 è stata oggetto di grandi critiche, rivelandosi una soluzione pericolosa, non solo per l’ambiente, ma anche per l’individuo stesso. Oggi viene usata sempre di meno, sostituita da materiali più all’avanguardia e, sicuramente, meno tossici.

amalgama-dentaleAmalgama dentale un pericolo per la salute? Vantaggi e svantaggi.

Un amalgama dentale, come dicevamo, è composto da una lega metallica formata per metà da mercurio e per il resto da argento, stagno, rame e zinco. È curioso come sia stato soprannominato “otturazione piombata” nonostante non vi sia presente al suo interno alcuna traccia di piombo. È inutile spiegare quale sia il suo scopo, dal momento che tutti sono a conoscenza del fatto che una ricostruzione si presenta necessaria, principalmente, per riparare a carie o scheggiature. Questo è anche il compito dell’amalgama, il primo modello di otturazione che sia mai stato creato e che, ancora oggi, trova uso in diversi contesti.

Amalgame dentali. Il mercurio presente all’interno.

Ciò che ha fatto tanto discutere e crea tuttora pareri contrastanti su questo argomento è il fatto che l’amalgama dentale sia formato in gran parte da un componente che risulterebbe tossico per la nostra salute e per l’ambiente: il mercurio. Essendo costantemente presente nella bocca del paziente, è inevitabile che tale componente venga assorbito, anche se in piccolissime quantità, dalla saliva, entrando a contatto con l’organismo.

Otturazioni in amalgama. I dubbi.

Non è ancora stato appurato se la sua presenza possa essere, effettivamente, causa di tumori o altre patologie, ma per evitare di correre simili rischi è stato limitato il suo utilizzo solo a casi eccezionali, dove l’uso del composito o della ceramica risulterebbe più complesso o non applicabile.

Amalgama dentale. I nuovi materiali alternativi.

Questi due materiali moderni hanno anche il vantaggio di essere più gradevoli a livello estetico, mentre un altro motivo per cui l’amalgama dentale sta venendo sempre più abbandonato è proprio il suo inestetismo. Non bisogna, però, trascurare i vantaggi del metallo, che risulta più resistente, non solo a fratture, ma anche ad attacchi cariogeni.