Dente del giudizio.

0
76

Il dente del giudizio.

I denti del giudizio, denominati così proprio per l’età in cui spuntano normalmente, sono i terzi molari, nonché gli ultimi dell’arcata. Essendo oggi pressoché inutili, la loro comparsa è molto più spesso fonte di problemi piuttosto che di vantaggi e, talvolta, l’unica soluzione per eliminare il dolore o altri fastidi è la loro estrazione. Scopriamo perché, come si forma un dente del giudizio e quando è necessario estrarlo.

Implantologia. Come comportarsi in presenza di un dente del giudizio.

I denti del giudizio ci accompagnano fin dalle nostre prime evoluzioni, nascendo come sostegno all’uomo primitivo, il quale necessitava di una dentatura in grado di resistere alla forte masticazione dovuta a un’alimentazione principalmente a base di carne cruda e altre sostanze dure da mordere. Anche se la mascella si è sempre più ridotta, adattandosi alle nuove disponibilità alimentari odierne, il numero dei denti non è cambiato, rendendo il dente del giudizio completamente inutile sia a fini estetici che masticatori. Il problema è che la conformazione ridotta delle ossa non è più in grado di ospitare completamente questo dente superfluo (soprattutto per quanto riguarda la nostra razza, ovvero quella caucasica), che finisce col creare una serie di problemi con la sua comparsa.

dente-del-giudizioEstrazione dente del giudizio. Quando non serve.

I denti del giudizio possono comparire a partire dai 18 ai 25 anni o possono anche non svilupparsi affatto (ipodonzia). Quest’ultimo caso è il più fortunato, poiché, come dicevamo, è raro che un dente del giudizio riesca a crescere in modo sano, trovando il giusto spazio a disposizione e senza influire sui denti adiacenti. Nella maggior parte dei casi si tratta, infatti, di una questione di spazio, che porta il terzo molare a crescere storto o rimanere incluso. Capita, a volte, che la sua presenza modifichi la posizione degli altri denti, spingendoli a una sovrapposizione costretta. Inoltre, il dente del giudizio è molto più facile che venga attaccato dai batteri, soprattutto nei casi di inclusione, e ciò può dare origine a carie frequenti.

Dente del giudizio. Le scelte.

Per questi motivi il dentista potrebbe scegliere di estrarlo, mentre molti preferiscono attuare questo intervento come forma preventiva, eliminando i denti del giudizio prima della loro comparsa. Va, però, specificato che non è obbligatorio rimuoverli e se questi non causano alcun tipo di problema possono benissimo entrare a far parte della nostra dentatura come un qualsiasi altro dente.