Odontoiatria estetica.

0
131

Estetica dentale.

Una delle nuove frontiere dell’odontoiatria riguarda la parte estetica di questo settore, che, se una volta veniva trascurata non disponendo degli strumenti necessari e preferendo puntare sulla funzionalità, oggi è diventata, anzi, la parte fondamentale di un intervento. Non si può pensare di curare una carie e usare un’otturazione in metallo per ricostruire il dente. Oggi, accontentarsi non è più accettabile ed estetica e funzionalità hanno raggiunto lo stesso livello, dando origine all’odontoiatria estetica.

odontoiatria-esteticaEstetica dei denti. Il compito dell’odontoiatria estetica ed in cosa si distingue da quella cosmetica.

L’odontoiatria estetica può essere considerata come un ramo dell’odontoiatria stessa e che, in realtà, risiede nella maggior parte degli interventi. È difficile dare una definizione esatta di questo termine, ma è, altrettanto, importante imparare a distinguerlo dalla molto simile odontoiatria cosmetica. Quest’ultima può occuparsi del lato correttivo e decorativo, a puro scopo estetico. Alcuni esempi sono lo sbiancamento dentale e il piercing al dente, che, di per sé, non hanno una vera e propria funzionalità, se non quella di rendere il sorriso del paziente più bello e piacevole per egli stesso.

Ortodonzia estetica. Gli obiettivi.

In parte, questo è anche il compito dell’odontoiatria estetica, che, però, non si limita a migliorare la bocca di una persona a livello superficiale, ma, allo stesso tempo, ha il compito di curare alcune disfunzionalità dei denti e dei tessuti orali. Per fare un esempio pratico, l’odontoiatria estetica ha un ruolo fondamentale nel campo protesico. Le protesi, di qualunque tipo, servono, prima di tutto, a facilitare la masticazione di un paziente e risolvere alcuni problemi che lo stavano affliggendo. Dall’altra parte, però, c’è anche la voglia di guadagnare una rivincita a livello sociale, sfoggiando un sorriso assolutamente invidiabile. E il compito dell’odontoiatria estetica è proprio quello di unire queste due qualità, concentrandosi, in particolar modo, sul realizzare delle protesi belle esteriormente e che si adattino alla perfezione all’interno della bocca. Questo significa che non esiste una bellezza oggettiva che può essere presa come punto di riferimento, ma che ogni dentatura necessita di una protesi in linea con i colori e le forme.

Odontoiatria estetica. L’evoluzione.

Il compito dell’odontoiatria estetica non è sempre facile, ma l’evoluzione tecnologica anche in campo odontoiatrico le permette di fare un passo in più ogni anno che passa, arrivando a soddisfare pienamente i desideri dei pazienti.