Denti che cadono.

0
72

Caduta denti.

La caduta di uno o più denti non causa solamente disagi a livello estetico, ma simboleggia, in alcuni casi, gravi problemi di salute che vanno risolti il prima possibile. Una scarsa igiene orale è, di solito, alla base di questo problema, escludendo malattie serie che potrebbero portare allo stesso risultato. Individuare la causa dei denti che cadono non è, di solito, complicato, essendo, nella maggior parte dei casi, collegato all’alimentazione del paziente. Di seguito alcuni motivi che potrebbero portare una persona a perdere uno o più denti.

Caduta dei denti. Cause della caduta dei denti.

Come dicevamo, e come accade nella maggior parte delle malattie dentali, la principale causa della caduta di un dente, o anche più, in un breve periodo è una cattiva igiene orale. Naturalmente, non praticarla affatto porta i propri denti a venire ricoperti di placca e tartaro che difficilmente andranno via se non con una pulizia professionale. È inevitabile, in questi casi, che nascano una o più carie, che, se non curate in tempo, potrebbero portare l’individuo ad assistere a uno o più denti che cadono. Per evitare di arrivare a questo stadio, occorre lavarsi i denti dopo ogni pasto e con una certa attenzione, passando anche il filo interdentale. È altrettanto importante farsi fare una detartrasi una o due volte all’anno per eliminare ogni residuo di tartaro. Inoltre, appena ci si accorge di avere una carie, recarsi dal dentista il prima possibile per evitare che si ingrossi.

denti che cadonoCaduta denti cause.

Un problema che può compromettere l’efficacia di una buona igiene orale è un’alimentazione sregolata e non del tutto sana. Gli zuccheri sono i primi da evitare o consumare il meno possibile, soprattutto se si è particolarmente soggetti a malattie dentali. Infatti, nonostante si pratichi un’ottima igiene dentale, questa non basta nel caso in cui gli zuccheri vengano assunti in maniera spropositata. Anche il fumo è da evitare se si vogliono mantenere dei denti sani il più a lungo possibile. Sottolineiamo, inoltre, che anche alcuni disturbi, come il bruxismo, possono portare alla caduta dei denti.

Denti che cadono. Denti da latte.

Non sono da sottovalutare, nemmeno, i denti che cadono a livello infantile, ovvero quelli da latte. Se ciò accade quando il bambino ha ancora pochi mesi e, quindi, prima del tempo (di solito 5-6 anni) potrebbe significare che il neonato è vittima di una malattia autoimmune.