Tartaro.

0
150

Tartaro dentario.

Il tartaro è una formazione batterica che aggredisce il dente in seguito a una mancata o scorretta igiene orale. Questa è la conseguenza della presenza di altri tipi di batteri che danno origine alla placca dentale. Se quest’ultima è, perlopiù, inevitabile, non si può dire lo stesso per il tartaro, la cui formazione può essere prevenuta grazie a dei controlli periodici dal dentista e un’accurata igiene orale.

tartaroTartaro denti. Differenza tra placca e tartaro.

Come abbiamo accennato, la prima infezione batterica a farsi largo nella nostra bocca è costituita dalla placca. Questa si forma in seguito al deposito di minerali, ovvero cibi residui, sui nostri denti e assume un aspetto bianco o giallo chiaro. È facilmente rimovibile con lo spazzolino ed è necessario farlo il più in fretta possibile, ossia dopo aver concluso il pasto, per evitare che muti in tartaro.

Tartaro denti cause.

Quest’ultimo non è altro che l’evoluzione della placca, che avviene quando non ci laviamo i denti entro 12 o poche più ore dopo aver mangiato. Il primo strato che si viene a creare, e che, come dicevamo, può facilmente essere rimosso, si calcifica in assegna di un’igiene orale tempestiva, dando origine a uno strato più duro e pericoloso per la nostra bocca.

Eliminare il tartaro.

Esso si può riconoscere per la sua colorazione giallastra e perché, per quanto tentiamo di rimuoverlo, non accenna a volersi staccare dai nostri denti. Quando si presenta il tartaro è arrivato il momento giusto di recarsi dal dentista per eseguire una detartrasi, o pulizia dentale. Solo grazie al suo intervento è possibile rimuovere ogni traccia di questo strato adesivo conosciuto per la nascita di carie.

Cosa succede se non viene eliminato.

Il tartaro, se non rimosso, può diventare veramente pericoloso per la nostra bocca. I primi a essere colpiti sono i denti, che potrebbero rimanere infetti da carie. Le gengive sono le seconde a subire la presenza dei batteri proliferanti, che inizieranno ad attaccarle, formando una sacca nella quale depositarsi e dare il via a un processo infiammatorio, in alcuni casi, irreversibile.

Tartaro. Piorrea

La conseguenza a tutto ciò è la piorrea, o parodontite, una delle malattie dentali più devastanti e che può portare alla perdita dei denti. Per questo è fondamentale mantenere una buona igiene quotidiana e presentarsi alle visite periodiche dal dentista per riuscire a combattere definitivamente il tartaro.