Dente devitalizzato.

0
47

Devitalizzazione dente.

Un dente devitalizzato è un dente che, a causa di traumi, malattie o carie profonde, ha perso la propria vitalità, poiché il nervo è stato distrutto, ed è per questo che si procede a un’operazione che ha lo scopo di rimuovere il nervo stesso, insieme all’intera infezione. Ormai non ci dovrebbero essere più segreti riguardo a questa operazione, divenuta piuttosto diffusa e con tempi di guarigione immediati. Nel caso in cui aveste, però, ancora dei dubbi, continuate a leggere l’articolo per ottenere delle risposte ad alcune delle domande più frequenti.

dente devitalizzatoDevitalizzazione. Cos’è e come avviene la devitalizzazione di un dente.

Abbiamo spiegato in breve come e perché viene devitalizzato un dente e ora vediamo di approfondire questo argomento. Si definisce un dente devitalizzato un dente privo del nervo e ricostruito dopo essere stato aperto per poter curare un’infezione in corso. Tale infezione è, più frequentemente, conseguenza di una carie profonda ed è solita colpire i denti molari e premolari. Come la maggior parte delle persone, che magari ne ha avuto a che fare direttamente, sa, le carie vengono solitamente rimosse mediante otturazione. Solo nel caso in cui l’infezione abbia già raggiunto il nervo si procede a un’operazione di devitalizzazione.

Devitalizzare un dente. Come avviene.

Questa può avvenire in una o più sedute e può essere di breve o lunga durata, a seconda del livello dell’infezione e del dente trattato. È importante che venga eseguita in maniera scrupolosa, sterilizzando la zona da trattare ed essendo certi di rimuovere ogni minima traccia di batteri, affinché l’intervento possa avere successo. Se così avviene, il dente devitalizzato può durare anche per diversi anni o decenni, nei migliori dei casi e se affiancato a una corretta igiene orale.

Dente devitalizzato causa dolore?

Anche se ci sono ancora alcune persone terrorizzate da questo intervento, possiamo assicurarvi che il male provato durante e dopo l’operazione è praticamente inesistente. Anzi, questa dovrebbe portare sollievo immediato, poiché con la rimozione del nervo cessa automaticamente il dolore che il paziente poteva provare per via dell’infezione in corso. In ogni caso, il vostro dentista dovrebbe avere premura di consigliarvi dei medicinali da prendere (antinfiammatori e antibiotici) in caso di presenza di dolore.

Dente devitalizzato. Durata di un dente devitalizzato.

Infine, un dente devitalizzato va ricostruito per poter avere una buona resistenza e una durata maggiore nel tempo. A tal proposito consigliamo dei controlli frequenti dal dentista e un’accurata igiene orale.