Sensibilità denti.

0
42

Dente sensibile.

La sensibilità nei denti è un disturbo molto diffuso e che colpisce la maggior parte della popolazione almeno una volta nella vita. Purtroppo, per alcuni diventa un problema del quale è difficile liberarsene e che può arrivare a provocare, nei casi più gravi, dei forti dolori se non viene tenuto sotto controllo. Per poter contrastare un’eccessiva sensibilità dentale occorre, prima di tutto, stabilirne le cause, facendosi seguire dal proprio dentista di fiducia per escogitare una terapia adatta alla specifica situazione.

sensibilità dentiSensibilità dentinale. Quando si presenta la sensibilità nei denti.

Una sensibilità ai denti si può presentare in diverse occasioni: quando si consumano bevande o alimenti caldi e/o freddi, sostanze agrodolci o, nel peggiore dei casi, semplicemente inspirando dell’aria. In queste occasioni, chi è affetto da questo disturbo, può avvertire una fitta, più o meno forte a seconda della gravità, in una o più zone specifiche all’interno della bocca. Non sempre è facile distinguere, però, quale sia il dente a causare il dolore provato, soprattutto nei casi in cui sono più elementi a essere colpiti.

Denti sensibili. Cause.

Ma perché si prova maggiore sensibilità in un dente piuttosto che in un altro, o meglio, quale ne è la causa? La sensibilità dentale si avverte quando lo smalto, che è la parte più superficiale del dente, si rovina, lasciando scoperta la dentina. Essendo questa attraversata da terminazioni nervose, entrando a contatto con l’esterno e con specifiche sostanze provoca un certo tipo di dolore.

Può capitare che lo smalto dentale si rovini per diverse ragioni. Tra le più comuni c’è un eccessivo o scorretto spazzolamento ed è proprio per questo che consigliamo di usare uno spazzolino a setole morbide e di essere decisi, ma delicati, quando è il momento di lavarsi i denti. Questa, però, non è l’unica ragione e anche una cattiva alimentazione, che contiene un’elevata quantità di sostanze acide, può rovinare lo smalto, causando una forte sensibilità nei denti. Un altro caso è, invece, quello collegato a malattie parodontali, tra cui la carie, che può distruggere, silenziosamente, la parte superficiale di un dente, fino a raggiungere anche quella più interna.

Sensibilità denti. Rimedi.

Per poter contrastare la sensibilità dentale consigliamo un’attenta igiene orale (facendo uso di un dentifricio a base di fluoro), accompagnata da una corretta alimentazione e delle visite regolari dal dentista.