Collutorio antisettico.

0
245

Colluttorio disinfettante.

Il collutorio antisettico trova uso nella prevenzione di batteri o nella cura di gengiviti e altre particolari malattie dentali. Il suo utilizzo deve essere prescritto, esclusivamente, dal proprio odontoiatra, poiché si tratta di un prodotto molto potente e che necessita di particolari controlli durante l’utilizzo, al fine di evitare spiacevoli conseguenze negative.

collutorio antisettico

Uso colluttorio. Cos’è il collutorio antisettico e quando utilizzarlo.

Il collutorio antisettico è un prodotto a base di clorexidina o exiditina, agenti con lo scopo di eliminare ogni batterio presente nel cavo orale. Per via del loro alto principio attivo, di solito sono i dentisti a prescriverlo, ma è, tuttavia, possibile acquistarlo liberamente in qualunque farmacia. Il trattamento a base di questi collutori appare molto utile nei casi di infiammazione orale o in seguito a un importante intervento chirurgico, come nel caso di un’implantologia dentale. Non è, invece, necessario il suo uso in seguito a operazioni quali carie e devitalizzazione.

L’uso di un collutorio antibatterico diventa indispensabile quando non è possibile ricorrere allo spazzolino e al dentifricio, magari per via di malattie del cavo orale particolarmente dolorose. La sua applicazione avviene in diversi casi e in presenza di diverse patologie, come traumi dentali, afte, gengiviti, piorrea e alitosi. Mentre può essere utile farne ricorso in seguito a interventi di estrazione, implantologia e apicectomia.

Colluttorio antisettico. Come eseguire un corretto risciacquo.

L’utilizzo di questo prodotto deve essere tenuto altamente sotto controllo, poiché un risciacquo o un uso troppo prolungati potrebbero modificare irreversibilmente (se non tramite sbiancamento professionale) la cromia dello smalto dentale, dando origine a delle sgradevoli macchie sui denti.

Assicurarsi di rispettare il dosaggio consigliato, facendo uso di un misurino, e sciacquare il cavo orale con il collutorio antisettico per circa un minuto. Questo tempo può subire, però, delle variabili in base al tipo di dentatura di una persona. È importante trovare un giusto equilibrio, dal momento che un risciacquo troppo prolungato potrebbe macchiare i denti, mentre uno troppo breve impedirebbe il completo assorbimento dell’agente a base di clorexidina. È, inoltre, consigliabile non eseguire risciacqui a base di acqua in seguito all’uso del prodotto, così come evitare di spazzolarsi i denti nella mezzora successiva.

Infine, è indispensabile assicurarsi di non fare un uso troppo prolungato del collutorio antisettico, che dovrebbe venire interrotto dopo due settimane, massimo venti giorni, dal primo utilizzo.